domenica, settembre 24, 2006

Riflessioni futili...


Innamorarsi vuol dire ritornare bambini

Innamorarsi vuol dire far cose che non avresti mai pensato che un giorno avresti fatto

Innamorarsi vuol dire comunicare con gli occhi senza dover dire una parola

Innamorarsi vuol dire pensare che tutto il resto passa in secondo piano

Innamorarsi vuol dire osservare un tramonto con occhi diversi

Innamorarsi vuol dire suonare alla porta della tua donna la mattina, con una rosa in mano ed un sorriso disarmante

Il bello di un blog è che si può scrivere qualsiasi cosa che ci passa per la testa. Si tratta di una sorta di diario di viaggio, dove poter annotare degli appunti. A differenza di un sito web, il blog è un diario non indirizzato ad una platea ben specifica. Anzi, se non viene letto va bene lo stesso. L'unica differenza è che chi visita un blog può scrivere dei commenti su quanto letto. Mi ritengo una persona fortunata perché i sentimenti scritti sopra li ho provati qualche volta nella mia vita. La riflessione è sorta a seguito di alcuni fatti che mi sono capitati recentemente. Ho scoperto infatti che esistono persone che non hanno mai provato tali sentimenti. Non solo, non avendoli mai provati non li capiscono. Forse queste persone non sono realmente felici. Credo che queste persone non saranno mai realmente felici nella vita fino a quando non si renderanno conto di ciò. Nessuna vincita milionaria potrà mai dare la felicità che si raggiunge provando dei sentimenti veri. Ecco perché ripeto sempre che i soldi non fanno la felicità. Sembra una frase fatta, ipocrita e senza senso, ma sono convinto che le cose stiano esattamente in questi termini. Basta vedere la gente che vive in alcuni paesi poveri: le loro facce sono sempre allegre e sorridenti. Confrontando tali facce con quelle che incontriamo nella vita di tutti i giorni, il contrasto risulta evidente. Quelle persone hanno imparato ad apprezzare le piccole cose. Quando possediamo qualcosa, lo diamo per scontato, non apprezziamo realmente ciò che abbiamo. Quando qualcosa che diamo per scontato viene a mancare improvvisamente, solo allora capiamo quanto era importante realmente quella cosa. Il valore che si da alla vita stessa è così. Chi ha rischiato di morire e si è salvato miracolosamente ha capito queste cose perfettamente. Di conseguenza cambia il suo modo di vedere le cose, inizia ad apprezzare le piccole cose e inizia a ritenersi una persona molto fortunata. Chi ha avuto una simile esperienza comincia a dare il giusto valore alle cose importanti. Chi mi conosce bene, rimarrà sconcertato da quanto ho scritto sopra. Infatti ho sempre odiato versi, poesie e citazioni. Questo perchè non ho mai creduto che una singola frase, estrapolata da un preciso contesto, non integrata all'interno di un ragionamento, possa comunicare realmente dei concetti.

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home