martedì, gennaio 16, 2007

La legge è uguale per tutti...ma per alcuni è ancora più uguale!


Ancora una volta ha vinto la prescrizione. Le leggi emanate dal governo Berlusconi continuano a produrre effetti. Un'ordinanza del presidente della prima sezione del Tribunale di Milano ha decretato il non luogo a procedere relativamente ai reati di appropriazione indebita, falso in bilancio e frode fiscale - contestati a Berlusconi - per avvenuta prescrizione. I reati contestati riguardano gli episodi fino al 1998 (falso in bilancio e frode fiscale) e fino al 1999 (appropriazione indebita). La prescrizione è stata 'agevolata' da una delle tante leggi ad personam introdotte da Berlusconi: la famosa legge ex-Cirielli 251/2005). La depenalizzazione del falso in bilancio è dovuta invece alla legge 61/2002 (emanata sempre dal governo Berlusconi). Da corollario ci sarebbe anche da dire che varie leggi furono emanate con l'unico scopo di allungare i tempi dei procedimenti e di ostacolarne il regolare andamento. Un esempio su tutti è la legge 367/2001 (legge sulle rogatorie). Altre leggi 'degne di nota' sono il Lodo Schifani (legge 140/2003, che introduce il concetto di impunità per le 5 più alte cariche di Stato, tra cui anche il Presidente del Consiglio) e la legge Cirami sul legittimo sospetto (248/2002). Ecco un elenco di alcune leggi ad personam che Berlusconi ha emanato durante il suo mandato per 'ben governare' il popolo italiano:



  • 2001: Modifica PAI (Piano Assetto Idrogeologico)
  • 2001: Rogatorie (legge 367/2001)
  • 2002: Falso in bilancio (legge 61/2002)
  • 2002: Legittimo sospetto (legge 248/2002)
  • 2003: Lodo Schifani (legge 140/2003)
  • 2004: Condono edilizio (legge 308/2004)
  • 2004: Legge Gasparri (legge 112/2004)
  • 2005: Costruzioni in Sardegna (legge 15/2005)
  • 2005: Prescrizione (legge 251/2005)


Altre leggi ad personam emanate dal governo Berlusconi sono reperibili su Wikipedia.

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home