martedì, febbraio 27, 2007

Basta parlare, servono fatti!


Protocollo di Kyoto. Ormai sanno tutti di cosa si tratta. Si parla sempre di buoni propositi, ma si parla mai di fatti concreti? Ecco cosa permette oggi la tecnologia:

- LED (Light Emetting Diode). Sono delle speciali lampade che consumano circa il 40% in meno di energia. Tempo fa appresi la notizia di un comune italiano che - per far fronte alle ristrettezze economiche - si ingegnò sostituendo le luci dei semafori con questi led. Ottenendo un risparmio notevole. Basta pensare a quanti sono i semafori in Italia. Accesi sempre, giorno e notte. Nel Nord Carolina, Raleigh sarà la prima città al mondo illuminata a led. Per ora hanno incominciato con un parcheggio. Se si risparmia quasi la metà, perché in Italia - PER LEGGE - non si rende obbligatorio l'uso di questi led? Semafori, lampioni, insegne...quanto si risparmierebbe?

- Giappone, Tokio. A marzo si otterranno i risultati dei test relativi alla produzione di elettricità dalle alghe: nelle prove effettuate è emerso che con 1 tonnellata di alghe è possibile produrre 10 Kw di elettricità all'ora. Ci alimenti 20 abitazioni!

- E' nata la borsetta ad energia solare. Tu passeggi e ti ricarica qualsiasi cosa contenuta all'interno. Cellulari mai più scarichi?

- Solarspot. Una ditta italiana (evvai!) ha ottenuto la medaglia d'oro per l'innovazione nel 2003 al Batimat di Parigi. Si tratta di un prodotto che - udite udite - convoglia la luce solare all'interno degli edifici. Le stanze vengono illuminate a giorno senza alcun bisogno di corrente elettrica! Solo luce del sole. C'è anche il sito della Solartrading che merita davvero una visita. Per chi fosse interessato, consiglio di visitare anche il sito Solarspot.it e di osservarlo in televisione giovedì 1 marzo 2007 alle ore 20.30 sul canale LA6.

Queste sono solo alcuni fatti concreti tratti da ecoblog. Sono innovazioni che lasciano il segno. Si tratta di tecnologie disponibili OGGI. Non si tratta di futuro, si tratta di presente. Allora, continuiamo a parlare del trattato di Kyoto oppure iniziamo a fare qualcosa di concreto?

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home