martedì, gennaio 23, 2007

Basta giocare, ora si fa sul serio con il multi touch screen!


No, non parliamo dell'iPhone di Apple questa volta. Il touchscreen dell'iPhone Apple è un giocattolo. Basta: ora parliamo di cose serie. Ora parliamo di un rivoluzionario touch screen che sconvolge realmente il mondo delle interfacce per computer. Dimentichiamoci tastiera e mouse, ora non servono più. Ora gli oggetti si vedono nel video e si possono toccare con le mani. Un archivio di foto? Bene, sparpagliamole sul desktop, spostiamole, ingrandiamole, rimpiccioliamole, selezioniamole...tutto solo con le mani! Dobbiamo scrivere? Una tastiera sul video. Ingrandiamola o riduciamola a piacere e cominciamo a scrivere. Solo con le mani. Vogliamo disegnare? Ci servono solo le mani. Ok, ma esiste uno schermo simile? Si, si tratta del multi touch screen ideato da Jeff Han, un ricercatore della New York University (Courant Institute of Mathematical Sciences). Leggo su Repubblica: Jeff Han, 30 anni, coreano, vissuto da sempre in America, all'età di 5 anni comincia ad essere attratto da TV e monitor (tutto ciò che lampeggia ed è luminoso). Un giorno ha un'intuizione ed inizia a trafficare con fibre ottiche, led e crea un quadrante. Dietro al quadrante un apparato a raggi infrarossi: nasce il multi touch screen. Una creazione da vero hacker, nel senso più vero del termine. La stessa genialità degli studenti del MIT con il loro TMRC. Lì si trattava di trenini, qui si tratta di schermi. Sto esagerando? A giudicare dalla presentazione fatta da Jeff Han a Monterey, a febbraio del 2006, non credo. Non è sufficiente? Qualcosa di più forte? Ecco un'altra dimostrazione fatta da Jeff Han e da Phil Davidson. Basta, sono commosso: vado ad asciugarmi le lacrime...

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home